Perché Franca Leosini è una star del web

Perchè Franca Leosini è una star del web?

Beh, innanzitutto è anche il mio mito. Ma non soltanto il mio! La conduttrice del programma cult di RaiTre, Storie Maledette, è oggetto di una vera e propria venerazione sui Social. Basti pensare che Facebook straripa di gruppi e pagine create dai cosiddetti Leosiners in suo onore, che raccolgono il meglio delle sue interviste e ne celebrano il linguaggio ricercato e antico, unico e inarrivabile. Ma io non sono attendibile, inutile negarlo, abbagliata, come direbbe la stessa Franca, dall’accecante ammirazione che provo nei suoi confronti, e che offusca l’oggettività del mio giudizio.

Perchè-Franca-Leosini-è-una-star-del-web.jpg

Fidanzati, mariti, compagni, tremate!

Franca, star nel mondo del web e nei nostri cuori.

Perchè noi Leosiners amiamo così tanto Franca Leosini? Innanzitutto, per il suo modo di esprimersi: la ricerca costante ma non affettata di parole raffinate dal sapore arcaico; le parafrasi eleganti che le permettono di formulare, durante le sue interviste, le domande più sgradevoli senza tuttavia mai mettere a disagio l’interlocutore;  il suo essere incalzante e ironica senza mai esagerare, in modo da non creare imbarazzo nella persona intervistata.

Insomma, Franca Leosini è unica. Molte delle sue espressioni più colorite e sofisticate sono ormai passate alla storia, e se non fossi una cavernicola quale sono uno dei miei sogni nel cassetto sarebbe ispirarmi a lei e al suo linguaggio in tutti i momenti della vita quotidiana. E allora, proviamo a fare un piccolo esperimento.

Una giornata come Franca Leosini.

Partiamo dalla colazione. Sveglia alle ore 8.00. Preparo il caffè per me e il mio fidanzato, che a sua volta si alza dal letto, guadagna la porta della cucina e in un soffio mi sussurra chicche di virile gagliarderia. Io, che ho appena passato una notte turbolenta col giovanotto in questione, rifiuto con forza questi approcci gioiosamente sporcaccioni, dicendogli che non ho nessuna voglia di essere nuovamente ribaltata come una cotoletta. Dopo aver letto i quotidiani e qualche verso della nota poetessa Wislawa Szymborska -la conoscete tutti, nevvero?-, vado a nettare con l’acqua le mie membra. Mi reco poi nel luogo ove lavoro.

Dopo qualche ora, decido di far uso della toilette, ma noto sul bordo della tazza del wc delle tracce di sfaldamento epiteliale. Ne chiedo tosto la ragione al mio collega, che  non ho ancora capito se sia un perfido calcolatore o piuttosto un emerito deficiente. Propendendo per la seconda delle ipotesi, ascolto le sue spiegazioni, ma noto con disappunto che è in difficoltà, e per uscirne sta facendo di tutto, come qualcuno che stia per affondare e  che si affidi alla pinna di uno squalo per salvarsi.

Il mio collega infine stabilisce di smettere di parlare e di apostrofarmi con epiteti offensivi. Al che io mi allontano, non senza prima avergli mostrato un dito birichino. Sentendomi incredibilmente chiatta e tosta, ritorno a casa e, avvertendo un certo appetito, ingollo un po’ di frutta secca. Nel frattempo racconto al mio fidanzato del piccolo contrasto con il mio collega, e lui mi consola dicendo di non preoccuparmi, poiché la verità, che mai della menzogna ha paura, presenta inevitabilmente il conto.

Come dargli torto?

La serata prosegue tranquilla. Il pensiero del collega non mi sfiora più, poiché vengo distratta dall’arrivo della pizza, che mi manda in brodo di giuggiole. Dopo cena, avvolta da scura stanchezza, mi adagio sul letto, rimembrando la stoltezza del malvagio collega, il quale probabilmente ancora non sa che il cervello non è una polpetta piazzata in mezzo alla testa. E con questa immagine mi lascio avvolgere dalle forti braccia di Morfeo.

Mi sento già molto più figa, ragazzi.

Un appello a Franca Leosini.

Carissima Franca Leosini, è ovvio che tu sia diventata una star del web, e credo di poter parlare a nome di tutti i Leosiners come me: se mai leggerai queste parole, ti prego, scrivi un piccolo commento di tuo pugno, e mi renderai la donna più felice del mondo! E’ già abbastanza straziante dover attendere ancora due mesi per godere delle tue storie e del tuo programma, solo tu puoi salvarmi dal baratro! E ti prometto solennemente che, se mai mi reputerai degna di tale onore, festeggerò l’evento gagliardamente, con tanto di fuochi d’artifizio!

Attendo fiduciosa, con la caparbietà e la pazienza di una vera Leosiner .

Perchè-Franca-Leosini-è-una-star-del-web.jpg

4 pensieri su “Perché Franca Leosini è una star del web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...