Il maschio approssimativo e gli improbabili ritorni di fiamma.

Gli improbabili ritorni di fiamma. 

Ci siamo passate tutte, giusto? All’improvviso, mentre siamo belle tranquille, magari fidanzate/sposate oppure anche serenamente single, la nostra famigerata ex-fiamma decide che è giunto il momento di ricontattarci. Peccato che nel frattempo sia passata non una settimana, non due o sei mesi, ma tipo cinque anni.

Lo ripeto: cinque lunghissimi anni.

improvvisi-ritorni-di-fiamma.gif

Immaginate la scena. Voi, comodamente stravaccate sul divano a guardare le repliche di Sex and the City. Oppure in bagno, con il silkepil in azione e in mano le pinzette per acchiappare i piccoli peli invisibili rimasti sotto l’ascella.

Il cellulare vibra e suona, è arrivato un Whatsapp. Sarà l’amica del cuore, o il gruppo di colleghi di lavoro, o mamma che ha sbagliato, stava frugando il telefono e le è partito un messaggio tipo fnjdhdjbxnjsk seguito da varie faccine.

E invece, surprise!

E’ Paolo, che chiede semplicemente:

Ehi come va? Ti andrebbe di uscire a cena stasera?

Ma Paolo chi, pensate dubbiose mentre continuate a far ronzare il silkepil. La foto del profilo non vi aiuta, è sfocata e si riesce a stento a capire se trattasi di maschio contemporaneo o uomo delle nevi.

improvvisi-ritorni-di-fiamma.gif

Mentre passate dall’ascella destra a quella sinistra, e rovistate nella memoria con non poca fatica, dopo qualche minuto vi sovviene l’illuminazione. Paolo è una vostra ex fiamma, un tizio né carne né pesce frequentato per qualche settimana e scaricato via sms perché aveva un problema di alitosi tramite vecchia scusa inflazionata ma sempre efficace:

In questo frangente della mia vita mi sento confusa e non riesco a capire quale sia la mia strada, frastornata da emozioni, ansie e dubbi che spaccano il mio cuore e mi portano in direzioni divergenti. 

In altre parole, ti mollo perché hai l’alitosi.

improvvisi-ritorni-di-fiamma.gif

Questo improbabile ritorno di fiamma vi lascia, come dire, basite.

Uno, perché sono passati cinque anni. Un’eternità praticamente. Cioè, il giovanotto non si è neanche posto il problema che magari tu nel frattempo ti possa essere fidanzata/sposata e che possa aver fatto sei bambini.

In cinque cazzo di anni potresti anche essere morta!

Ve beh.

Secondo, si parla di un’ avventura durata una settimana e mezzo forse, quindi difficilmente in un lasso di tempo così breve si costruisce un amore tanto travolgente da portarti a ricontattare una persona dopo secoli. Anche perché in quel caso ci si sarebbe fatti vivi un attimino prima, no? Non dopo cinque anni.

Questi ritorni di fiamma sono davvero inspiegabili.

Non è l’amore della tua vita, colui che ti ha spezzato il cuore, lo ha lanciato nell’Oceano Indiano e dato in pasto agli squali. Non è il tuo ex fidanzato storico, quello con cui hai quasi sfiorato il matrimonio.

E’ Paolo Vattelapesca, il tizio con l’alitosi e pochi capelli, che ricordi giusto perché baciarlo è stata una delle esperienze più difficoltose della tua esistenza, e ancora adesso non capisci come cavolo hai fatto a resistere per più di una settimana con quell’essere. Poi rammenti che per cinque giorni avevi avuto un raffreddore da paura, quindi ecco spiegato il mistero.

E di certo Paolo non avrà passato cinque anni a struggersi e annientarsi per la tua mancanza, a meno che non soffra di seri problemi mentali.

Semplicemente, da bravo maschio approssimativo, non può resistere alla sindrome dei ritorni di fiamma.

Ergo, essendosi trovato in una situazione di stallo, senza uno straccio di compagna né trombamica o simili (onde per cui molto probabilmente non ha ancora curato quel piccolo problemino di cui sopra), ha semplicemente acchiappato il cellulare e fatto scorrere la rubrica.

Facile, no?

improvvisi-ritorni-di-fiamma.gif

Per scoprire che ha ancora i numeri di quattro o cinque malcapitate le quali, a quanto ricorda, erano tutte potabili e dotate di scarso senso dell’olfatto.

E poco importa se sono passati cinque anni o dieci. Gli improbabili ritorni di fiamma non guardano in faccia nessuno.

Inoltre si sa, mal che vada uno prende merda, e in quello siamo diventati tutti professionisti.

Più o meno.

Bene, adesso tocca a voi: siete mai state ricontattate da un ex-fiamma del quale a malapena ricordavate il nome? E come vi siete comportate?

Fatemelo sapere nei commenti! Come sempre, sono curiosissima!

E soprattutto, siate spietate! Tanto non lo dico a nessuno.

 

33 pensieri su “Il maschio approssimativo e gli improbabili ritorni di fiamma.

  1. E niente, io faccio eccezione essendo immune al ritorno di fiamma. In realtà sono immune anche alla prima fiamma, ma questo è un altro problema (come se già ne avessi pochi). Provo una sincera invidia per voi che tirate fuori il ritorno di fiamma al maschio contemporaneo: anche se aveva l’alitosi, è tornato a cercarvi e almeno una botta all’autostima la dà. Soltanto a quella, però, ché il raffreddore è passato e Paolo è meglio tenerlo a distanza di sicurezza 😉

    Liked by 1 persona

  2. Ahahaha ma sono ritorni di fiamma fasulli! In realtà quando questi poveretti si sentono soli rispolverano i ricordi e poi mandano messaggi a catena a tutte quelle di cui hanno vaga memoria! Gli ex decenti non mi hanno mai degnata nemmeno di un poke 😱

    Mi piace

  3. Leggerti mi mette di buon umore!!! La scena di silk epil, pinzette e telefono che vibra è fantastica (e mi ci sono ritrovata). Secondo me i social networks hanno un pò di colpa in questi “ritorni di fiamma”: te fai di tutto per non farti trovare da “Paolo” e invece, tac, lui ti becca, ti vede in foto, si ricorda di quel “meraviglioso bacio” e gli viene la malsana idea di cercarti. Ma secondo me la cosa ancor più tremenda è quando a cercarti dopo 10 anni (mentre sei sempre in bagno col silk epil, il migliore amico della donna) è quello stronzo che ti ha spezzato il cuore, che magari ti ha tradito e lasciato per un’altra e in una bella giornata di estate gli torna in mente di quella vacanza trascorsa con te chissà dove…….. Ecco lì è – come hai concluso tu – un bel prendere merda!!!

    Liked by 1 persona

  4. Un po’ atipica! Io ho una collezione di ex tornati alla carica, compreso uno che, quando gli ho chiesto la ragione del ritorno, si è tirato indietro dicendo che in realtà voleva propormi di uscire con suo fratello. Ero rimasta abbastanza allibita.

    Mi piace

  5. Anche a me è capitato un ritorno di fiamma, solo che lui, ahimè, era il ragazzo che mi aveva spezzato il cuore lasciandomi e rispondendo a ogni mio tentativo di ricucire il rapporto che “la minestra riscaldata non è più buona”..
    Negli anni seguenti si è fatto risentire più volte, ma da bravo ragazzo approssimativo mi lanciava dei messaggi ambigui (o meglio, a mio parere ambigui, secondo le mie amiche tutt’altro) che io, da brava ventenne approssimativa, non ho saputo cogliere. A volte mi capita di pensare “come sarebbe andata se..”, ma per mia fortuna sono fatalista e penso che evidentemente non era destino 🙂

    Mi piace

  6. Ahahah, mi hai fatto spaccare dalle risate! Ma Paolo Vattelapesca magari in cinque anni è migliorato e tu non lo sai. Magari ha fatto una pulizia dei denti, curato l’acidosi, è diventato un Figo da urlo con la sua testa ben rasata da skin. Cosa ne puoi sapere se non gli dai almeno una possibilità?

    Mi piace

  7. Adesso ti sorprenderò:
    un caro amico, da bravo maschio approssimativo, ha fatto esattamente così. Ma si è spinto agli albori della sua rubrica, addirittura a l’adolescenza.
    Beh, on ci crederai ma lei ha accettato la cena, e ora dopo 4 anni si sposano!!!

    Senza parole 😶

    A me non capitano certi messaggi perché da quando sto con Marito (ossia 14 anni) ho cambiato tipo 5 numeri di telefono 📱 😉

    Liked by 1 persona

  8. Mi hai fatto morire!
    Devo essere sincera: non mi è mai capitato anche perchè di solito gli uomini con cui non è andata erano dei tali vigliacchi che nemmeno 5 anni basterebbero a trasformarli in cuor di leone!
    Ammetto che in uno e due momenti di disperazione mi è capitato di essere io a tornare alla ribalta; però ero stata con lui 10 anni e a giorni alterni mi veniva il dubbio di avere fatto una cappellata a lasciarlo.
    Ok forse sono stata un po’ stronza ma a volte è dura!

    Mi piace

  9. Come sempre mi fai morire dalle risate, ma hai ragionissimo… questo tipo di uomini sono una piaga e vorrei intervistarli per capire che cosa li spinge a credere che siamo lì solo ad aspettare loro.
    Io ne ho uno che a scadenza regolare torna a farsi sentire con qualsiasi pretesto chiedendomi di uscire, ed è talmente genio che se la tira anche del tipo “faccio anche senza, ma se vuoi ci vediamo” giusto perché io sono esattamente come nel tuo post lì che guardo il cellulare e mi chiedo: “Chi è questo???”
    Mah… gli uomini approssimativi 😉

    Mi piace

    1. Ahahahaha se la tira pure! Io ne avevo uno che tornava a più riprese, l’ultima volta che mi ha scritto un messaggio ha esordito dicendo di essersi felicemente fidanzato, dopodiché mi ha proposto di uscire…boh. Scioccante.

      Mi piace

  10. Finalmente sono al pc e posso commentare! anche io credo che questi ritorni siano abbastanza fallimentari, certamente c’è qualche eccezione, ma sono del parere che i vasi rotti non si ricompongono!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...