Come farlo impazzire a letto ovvero gli assurdi consigli delle riviste femminili

A me le riviste femminili in generale piacciono; non le compro regolarmente, anche perché ormai uso Internet per tutto, quindi anche per leggere articoli che mi interessano. Certo però, a volte (ripeto: a volte, non vorrei fare di tutta l’erba un fascio, come si usa dire), quando si tratta di parlare di argomenti come il sesso e la seduzione, trovo che molti settimanali dedicati alle fanciulle cadano un po’ nel ridicolo, utilizzando toni forzati e proponendo esempi totalmente surreali.

Solitamente quando sfoglio una rivista e arrivo alla pagina dell’articolo sul sesso e su come farlo impazzire a letto non mi soffermo, e non certo perché sia una maga sotto le lenzuola o la campionessa del kamasutra-casalingo-2017. Semplicemente credo che in quei particolari frangenti siamo tutti più o meno bravi, l’importante è che ci sia una forte attrazione; se ci si piace, le cose vengon da sé, o almeno, questa è la mia opinione; poi naturalmente i casi umani sono diversi e vari, e ci sono mille eccezioni del caso. Ma non ne parleremo in questa sede!

Comunque. Mi sono documentata e verosimilmente i suggerimenti più comici su come ammaliare il maschio e farlo urlare di piacere sono quasi sempre gli stessi.

Esaminiamoli con attenzione, uno per uno:

1.Gratificare l’uomo, farlo sentire bellissimo, bravissimo e sensualissimo

La questione è la seguente. Agli uomini piace ricevere complimenti, essere lodati, capire di piacere e di essere sexy e irresistibile.

Oh-ma-dai-davvero?

Che rivelazione, non ce ne eravamo accorte. Quindi, l’idea è questa: mentre ci si trova in quelle situazioni un po’, come dire, calienti, sarebbe fantastico sussurrare all’orecchio (attenzione, perché l’atto del sussurrare all’orecchio lo ritroverete abbastanza spesso, cominciate a fare pratica) del tuo partner frasi che esaltino le sue doti fisiche, tipo, che so:

“I tuoi addominali sono davvero impressionanti! Fai palestra, vero?” 

Oppure anche

“Mmm sei proprio sexy, lo sai?

Se potete, pronunciate queste frasi senza mettervi a ridere, altrimenti sortiranno effetti opposti a quelli desiderati.

2. Consiglio consigliatissimo: parlare spinto.

A detta delle riviste, una parolaccia schiaffata casualmente tra un complimento e l’altro potrebbe galvanizzare il maschio in maniera sorprendentemente elevata. Certo, attenzione, ciò non significa che sia necessario trasformarsi in una donna sboccacciata e poco elegante; però, dai, una parolina un po’ così nel bel mezzo del discorso potrebbe renderlo parecchio più interessante.

Le riviste in questo caso non si sbottonano con esempi esplicativi, e io nemmeno; conservo le parolacce per le future serate bollenti col mio fidanzato, sono sicura che apprezzerà.

3. Negarsi, essere recalcitranti. Ma per finta.

Capito, ragazze? Ai maschietti piace il fatto che, sul più bello, tu ti neghi con atteggiamento da gatta morta fingendo un improvviso mal di testa o un crampo alla gamba sinistra. Attenzione però; allo stesso tempo, mentre ti sorreggi la testa per significare il dolore dovuto all’emicrania, devi anche strofinarti quasi per sbaglio sulle sue parti intime, oppure mostrare dal nulla (e qui cito testualmente) “guizzi di lotta e ribellione”, ma non in maniera esagerata, se no rischi di far CALARE repentinamente l’eccitazione (ci siamo capite, vero?).

Insomma, tutto chiaro? Io stasera intanto mi eserciterò nella tecnica sopraffina dello strofinamento per sbaglio, perché temo che improvvisandolo potrei combinare qualche cazzata. Tipo schiacciargli le palle o altro.

Va beh, procediamo.

4. Imparare ad essere seduttive all’ennesima potenza.

E qui possiamo sbizzarrirci, donne! Via libera all’ intimo sexy, pizzo nero, rosso o il colore che preferite, auto-reggenti. abbigliamento vedo-non vedo, che funziona sempre, scollature generose (ma non troppo, se no diventa solo un vedo) e, perché no, una maliziosa collana, magari di perle, che ondeggia sul tuo seno. Sto cercando di visualizzare l’ondeggiamento in questione ma mi scappa un po’ da ridere. Comunque, devo segnare sulla lista delle cose da comprare un collier di perle (finte, andranno bene lo stesso, o il mio uomo se ne accorgerà e CALERA’ l’eccitazione?) e vedere se una volta indossato riesco a farlo ondeggiare sul mio seno.

Vi faccio sapere!

5. Sperimentare, usare la fantasia, sorprenderlo continuamente.

E quindi ragazze, coraggio, coinvolgiamo il partner nelle nostre più perverse e azzardate fantasie sessuali! Ma soprattutto, comunichiamogliele proprio in quei momenti lì, mentre ci si sta sollazzando allegramente, sussurrandogli all’orecchio (di nuovo, cosa vi avevo detto?) una cosa tipo:

“E se adesso fossimo in 3?”

Cioè. Roba che il mio fidanzato a sentire una cosa del genere gli verrebbe mezzo infarto. Forse. O forse no, comunque provate voi, perché io mi metterei a ridere. Poi fatemi sapere come va.

Ah, un’altra cosa che le riviste suggeriscono per farlo impazzire è dare un’occhiata al libro del kamasutra e praticare qualche nuova posizione.

Vogliamo vederne insieme qualcuna?

Ecco per esempio “L’acrobazia deliziosa”. Ssssssi, deliziosa è proprio l’aggettivo che mi verrebbe in mente per definirla.

L'acrobazia deliziosa

E che mi dite della posizione del “Campione olimpico”? Una passeggiata, no?

L'acrobazia deliziosa

Dulcis in fundo, vi presento “La schiava del sesso“:

L'acrobazia deliziosa

Soprassediamo sulla denominazione.

Allora, avete già deciso come sorprenderete il vostro uomo stanotte? Vi cimenterete in acrobazie spaccamusc…ehm deliziose o vi trasformerete nella schiava del sesso?

6. Stimolare il suo punto L.

Eh si, noi donne abbiamo il punto G, gli uomini il punto L. Se non lo sapevate, male, molto male (affermano le riviste). Ebbene, il punto L si trova a metà strada tra ano e testicoli, e va stimolato accuratamente con mani o lingua o entrambi, decidete voi. Il top in ogni caso sarebbe praticargli il Rusty Trombone.

No, purtroppo non sto scherzando. Esiste realmente una pratica sessuale che porta questo orripilante nome.

Il Rusty Trombone è più difficile da pronunciare che da mettere in atto. In sostanza bisogna leccare l’ano del tuo uomo e nel contempo masturbarlo.

Le riviste consigliano di non lanciarsi con un Rusty Trombone così, senza preavviso, perché il tuo partner potrebbe spaventarsi! Meglio quindi parlarne prima, senza usare mezzi termini, proponendo la cosa in diverse varianti: dito al posto della lingua, utilizzo di lubrificanti e via dicendo.

Ah, un’ultima curiosità. Si chiama Rusty trombone perché:

Rusty Trombone

Capito l’analogia?

Bene, questo era l’ultimo consiglio su come farlo impazzire sotto le lenzuola. Scommetto che non vedete l’ora di metterli in pratica tutti!

Sto scherzando.

La domanda è: ma quanto poco ci conoscono le riviste femminili? O sono io quella strana?

E voi, che ne pensate? Fatemelo sapere nei commenti!

Nel frattempo io vado a fare streching, mi servirà per l’acrobazia deliziosa.

Ciaooooo donne!

 

 

 

 

 

 

7 pensieri su “Come farlo impazzire a letto ovvero gli assurdi consigli delle riviste femminili

    1. Per esempio spostando il telecomando, come suggerisce in un commento una mia amica! No, scherzo, sono d’ accordo, ci sono mille modi per riuscire nell’ intento,non è necessario fracassarsi i muscoli in posizioni tantriche o comprare perle!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...