Dirty Dancing e l’importanza del cocomero

Beh, questo è decisamente un film-cult.

Non esiste donna al mondo degna di questo nome che non abbia visto Dirty Dancing almeno dieci volte. Per le poche fanciulle che non hanno idea di cosa stia parlando faccio un breve riassunto, poi però correte a guardarlo! Anche solo per il culo di Patrick Swayze (che non è poco).

La protagonista è Frances (l’attrice Jennifer Grey, che se dopo questo ha recitato in altri 3 film è tanto) ma tutti, non si capisce perché, la chiamano Baby.

Già.

Come se io, che mi chiamo Francesca, accettassi che inspiegabilmente tutti mi chiamassero “Piccola”.

Va beh.

Baby arriva in questo villaggio vacanze insieme alla ricca famiglia: madre, padre e insopportabile sorella. Una sera casualmente incontra il maestro di danza Johnny (Patrick Swayze, quello di Ghost) e si scioglie all’istante…e come darle torto? Costui è un figo spaziale dal fisico atletico praticamente privo di peli, il cui armadio è pieno zeppo di canottiere nere, e poco altro.

Inizialmente Johnny non caga Baby nemmeno di striscio. Poi una sera la ragazza si imbatte nel cugino del ballerino, che ha in mano due gigantesche angurie, e gli chiede:

Dove vai di bello?

Il giovane, che probabilmente ha i coglioni in stato di forte rotazione causa estrema pesantezza delle angurie, invece di rispondere:

Cazzi miei

Sorride e replica con sospetta prontezza:

Guarda, vieni con me ma non dire a nessuno che stai venendo con me.

E le sgancia immediatamente la zavorra da cinquanta chili.

Baby arranca, e si introduce in una specie di bugigattolo che sa tanto di peggior bar di Caracas all’interno del quale ragazzi e ragazze seminudi/e molto sudati/e e si esibiscono in danze proibitissime, strusciandosi e ancheggiando al ritmo di una caliente musica. Toh, c’è anche Johnny: anche lui tutto sudato e unto, camicia aperta sul petto liscio e lucente, capello disordinato e sguardo ammaliatore. Non appena scorge il cugino in compagnia della anguria vagante si avvicina, esegue un movimento pelvico super sexy ed esclama:

Ehilà cugino, hai scoperto un’anguria con le gambe o cosa?

Ed è allora che la povera Baby, tutta emozionata, fa capolino da dietro il gigantesco frutto e pronuncia la celebre frase per la quale tutte noi donne, indistintamente, l’abbiamo commiserata:

Ho portato il cocomero

Ma ci sta, capita di pronunciare idiozie davanti al figo di turno. E poi con un cocomero in mano, in effetti, che altro si poteva dire?

Johnny non si scompone e invita Baby a ballare con lui. La ragazza accetta titubante, parte la musica e per i primi tre secondi e mezzo sembra un sacco di patate. Al quarto secondo danza come una delle insegnanti di Ballando con le Stelle, e Ivan Zazzaroni le dà 10.

Al termine della canzone Johnny la molla da sola in pista senza tanti complimenti, e noi nel frattempo ci chiediamo:

Ma a che cazzo servivano le angurie in un posto del genere?

In seguito Baby viene scelta come sostituta della partner danzante di Johnny, rimasta incinta di uno dei camerieri del villaggio,  e cominciano le lezioni di ballo. Un passo di qua, un passo di là, una mano su e una giù, e Baby si ritrova in reggiseno e mutande nel letto del giovanotto.

Mannaggia!

Nasce una torrida relazione. Oddio, torrida forse non è il termine più adatto. I due in pratica ballano dalla mattina alla sera, e prima di ogni amplesso mettono su un disco e si strusciano per ore: a ognuno i suoi preliminari.

Poi però il padre di Baby scopre l’inciucio e succede un gran casino, perché comunque l’idea di base è che la ragazza ricca e di buona famiglia deve fidanzarsi come minimo con un medico o aspirante tale, e fanculo l’amore.

Che bel messaggio!

Oltretutto ai dipendenti del villaggio è severamente vietato instaurare relazioni con gli ospiti paganti (ma è tollerata la prostituzione: Johnny non può trombare con Baby ma può benissimo intrattenere le tardone miliardarie bisognose di affetto dietro lauto compenso), quindi il ragazzo si ritrova costretto a licenziarsi e lascia Baby sulle note della struggente “She’s like the wind”. Roba da diabete.

Senza il suo aitante boyfriend la ragazza ciondola da una parte all’altra del villaggio, guarda i panorami, prova nuove acconciature e ripensa a quando Johnny le faceva il solletico sotto l’ascella.

La sera del saggio finale di danza Baby si ritrova seduta davanti ad un tavolo in un triste pertugio della sala da ballo. Sul viso ha l’espressione di chi si è appena pesata e ha scoperto di aver preso due chili in una settimana, oltretutto è incuneata tra madre, padre e insopportabile sorella e ammazza il tempo rivivendo nella fantasia i magic moments con Johnny.

Improvvisamente si apre un varco tra la gente: Johnny è tornato, e per l’occasione ha dismesso le solite canottiere nere e indossa una t-shirt (nera pure quella, va beh, apprezziamo lo sforzo) generosamente aperta sul petto poco-villoso. Si avvicina al tavolo della sua pulzella, la guarda dritto negli occhi, poi guarda dritto negli occhi il pater familias e pronuncia la frase che tutte noi ragazze abbiamo sognato di sentirci dire almeno una volta nella vita (seconda solo a: “Ma sei dimagrita?”):

Nessuno può mettere Baby in un angolo

Oddio, probabilmente se qualcuno si presentasse davanti a me e mi dicesse una roba del genere mi metterei a ridere. Anzi, togliamo il probabilmente. Mi metterei a ridere e basta, e gli chiederei se piuttosto non mi trova dimagrita.

Ma a Baby della linea non frega niente, quindi acchiappa la mano di Johnny e lo segue sul palco per eseguire una danza perfettissima, con tanto di piroette varie e salto in alto finale.

Gif dirty dancing.gif

E vissero felici e contenti.

Perché bisogna vedere questo film almeno una volta nella vita?

  • per la colonna sonora, che è fantastica: Otis Redding, Solomon Burke…leggende della musica, insomma
  • per le coreografie: tutti i ballerini sono unti, bisunti e mezzo nudi, e ballano da dio. Altro che Amici di Maria De Filippi!
  • per il culo di Patrick Swayze (l’ho già detto, vero?)
  • per non sottovalutare l’importanza del cocomero

Mi raccomando, aspetto i vostri commenti su questo film e le vostre considerazioni approssimative!

W le angurie!

4 pensieri su “Dirty Dancing e l’importanza del cocomero

  1. La povera Baby viene trattata come una ritardata da tutta la sua famiglia fino a quando conosce Patrick e diventa una ballerina provetta in due settimane di vacanza (potenza dell’ammmore). A questo punto per ribadire la sua indipendenza la dà via come se non ci fosse un domani, quindi il padre fa licenziare il ballerino sexy rendendo così il villaggio un posto molto più noioso e la reazione di Baby è pari a quella di una cozza marinata, ovvero nulla. Vista la profondità psicologica dei personaggi capisco come tutto il film sia basato sulle canottierine semi pornografiche di Patrick Swayze!

    Liked by 1 persona

  2. Che film top!!! Anche questo lo so a memoria! Ahahahaha credo che Patrick in questo film sia l’attore più figo in assoluto nella storia del cinema.
    “questo é il mio spazio.. Questo invece é il tuo”…. Ahhh poesia!!!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...