Di come conquistare una donna mangiando aglio e di altre stronzate

Già in precedenza mi sono soffermata sulle “infallibili” tecniche suggerite dalle riviste femminili per sedurre un uomo…oggi passerò dall’altro lato della barricata, dedicandomi alla seduzione secondo le riviste maschili, ovvero alle strategie più idiote indicate per conquistare una donna.

Bene, ovviamente mi sono dovuta documentare, perché da brava femmina Alfa non mi è mai saltato in mente di passare in edicola e acquistare uno di quei giornali con la copertina in bianco e nero e il maschio Alfa di turno con la tartaruga luccicosa in bella mostra e lo sguardo da “Vuoi vedere la mia collezione di farfalle?”.

Chissà poi perché cavolo è nato ‘sto stereotipo delle farfalle: quale cazzo di uomo (o di donna) colleziona farfalle, a parte lo psicopatico del Silenzio degli Innocenti?

Va beh.

Dicevo, mi sono documentata googlando frasi tipo “come conquistare una donna”, “infallibili tecniche di approccio”, “come farla cadere ai tuoi piedi in 5 step” eccetera eccetera, e insomma, mi si è aperto un mondo.

Ho scoperto che esiste una vera e propria manualistica in merito all’argomento (beh, chiaramente ci sarà anche per le ragazze, non ne dubito), una nutrita schiera di e-book e articoli vari dai titoli estremamente catturanti…ecco alcuni di quelli che mi hanno colpita di più:

Diventa un maschio Alfa in 30 giorni

100 frasi per abbordare e rimorchiare (e a questo proposito, la frase “Le tue labbra dovrebbero stare al Louvre” funziona solo se la dice Woody Allen, quindi lasciate perdere. E lasciate perdere anche cazzate micidiali come “mi piacciono le tue orecchie” o simili, non devo spiegare perché, vero?)

Come sedurre una donna emanando un forte erotismo

Beh, che dire, c’è l’imbarazzo delle scelta…o forse c’è solo l’imbarazzo, punti di vista.

Comunque, vediamo un attimo quali sono i consigli più ridicoli che ho ritrovato sul web.

1. Mostrare interesse ma non troppo

La solita storia: per apparire attraente devi fare il misterioso: mai, e ripeto, MAI dare l’impressione di essere un bravo ragazzo o rischi la tanto temuta FRIENDZONE.

Premetto che per me sono tutte minchiate, sarà che sono approssimativa ma tutte queste sfumature mi intrippano. Se uno mi piace ed è (o sembra) un “bravo ragazzo” ben venga. Se non mi piace può anche fare il misterioso fino alla morte ma ciaone.

Quindi dicevamo: mistero, non scoprirsi troppo, mostrare disinteresse. Per esempio come?

Per esempio stando attenti al linguaggio del corpo: se infatti tu stai conversando amabilmente con una ragazza, e quindi le stai in un certo senso manifestando il tuo interesse, devi confonderla inviandole segnali contrastanti…come ruotare il busto e mantenerlo in un’angolazione tra i 45 e i 90 gradi, in modo da non ritrovarti completamente di fronte a lei, il che sarebbe un evidente indizio di grande coinvolgimento.

Cioè, sul serio?

Da vera cavernicola quale sono, se un tizio mi parla mantenendo una posizione diagonale penso che abbia problemi relativi ad una scarsa conoscenza del galateo=misterioso un paio di palle, piuttosto è un grandissimo maleducato. E per una buona volta rendiamo giustizia al concetto di mistero, per favore.

2. Mangiare aglio

Giuro, non è una cazzata, l’ho trovato su Internet. Sapete tutti quelli studi assurdi che spuntano fuori un giorno sì e uno no, quelli secondo i quali, che ne so, chi sbuccia l’acino d’uva ha un quoziente intellettivo altissimo?

Beh, qualcosa del genere.

Sulla base di alcuni test effettuati su un campione di donne, l’odore riscontrato negli uomini che nel corso di una settimana avevano mangiato 4 spicchi d’aglio era più piacevole, diciamo più mascolino e attraente rispetto a quello di coloro che al contrario non lo avevano mangiato.

A quanto pare gli studi affermano che il consumo di aglio rende l’odore maschile più sano e di conseguenza più gradevole per le ragazze…senza contare poi le svariate proprietà dell’ingrediente in questione: antiossidanti, immunostimolanti, cardiovascolari e così via.

Boh.

Ma sarà vero?

Nel dubbio io dico: mangiatori-di-aglio, siete cortesemente pregati di starmi alla larga. Sono vecchia-scuola, io: ho la convinzione che una bella doccia, un buon deodorante e una goccia di dopobarba facciano miracoli.

E l’aglio usatelo per il sugo, va, che è meglio.

3. Lo sguardo

Ebbene, non ci vorrà mica una manualistica per capire che lo sguardo è una delle cose più importanti…sempre che il tizio che mi guarda non abbia il busto ruotato di 65 gradi e mi stia osservando con la coda dell’occhio…e sperando che non abbia mangiato aglio, soprattutto.

Ma non è mica così semplice guardare. Nel senso, non è semplice guardare se lo fai con suini intenti. In questo caso, a detta delle riviste e dei siti per maschietti, è necessario mantenere l’eye-contact, ovvero lanciare occhiate insistenti e lunghe, mai abbassare lo sguardo per primo ma al contempo non esagerare per evitare di sembrare un cazzo di psicopatico.

Capito tutto?

Se siete timidi, poi, no problem, basterà un po’ di esercizio. Perciò provate a guardare una ragazza per un po’ e quando avvertite l’impulso di distogliere gli occhi perseverate. Se lei vi dovesse chiedere “Cazzo guardi”, niente, pazienza, incassate e andate a ingozzarvi di aglio.

4. Lasciarla sulle spine

Avete agganciato la pulzella di turno? Bene, ora il gioco si fa serio, passate alle armi pesanti. Che so, sparite per un paio di giorni.

E già. Pare che la tattica del volatilizzarsi nel nulla, oppure anche solo replicare ad un gentile invito con un “no, sono impegnato”, visualizzare e non rispondere siano degli evergreen.

Bah.

Da donna affermo con cognizione di causa che se uno fa il disinteressato mi girano i coglioni, e basta. Se sparisce, spero sia morto. Per me è matematica, di più non so.

5. Conquistare le MILF

Se miri a conquistare una MILF (per chi ancora non ne fosse a conoscenza, “mother I’d like to fuck”) non farle notare l’età.

Oh-ma-davvero?

Illuminante.

Che poi c’è tutta una sotto-letteratura sui modi in cui si può sedurre una determinata categoria femminile. Oltre le MILF, sul web emerge di tutto: come stregare le commesse, le cameriere, le bariste (e qui, lavorando in un bar, mi sento chiamata in causa, ergo mi documenterò a dovere), le casalinghe, le donne sposate/fidanzate, le segretarie eccetera eccetera.

Da barista/cameriera, senza aver letto nulla vi do una dritta: quando entrate in un bar salutate (il Buongiorno, questo sconosciuto), e soprattutto evitate di rompere il cazzo con richieste tipo cappuccino in vetro con caffè d’orzo ristretto di latte e con poca schiuma. Ah, il latte alta digeribilità, grazie.

E l’aglio mangiatelo dopo che uscite dal bar, grazie.

Che dire, io per oggi ne ho abbastanza, ma come sempre aspetto i vostri commenti, care ragazzuole, e ragazzuoli specialmente!

Vi lascio con una massima di Angela Finocchiaro:

“Se un uomo vi fa lo sguardo duro… non ci cascate… potrebbe essere l’unica cosa dura che ha.” 

Saluti e baci!

 

 

 

5 pensieri su “Di come conquistare una donna mangiando aglio e di altre stronzate

  1. Però se sta di 3/4 dopo che ha mangiato aglio potrebbe essere una fortuna…Cmq resto dell’idea che queste strategie siano tutte cretinate: è vero che più o meno consciamente siamo colpiti da tanti dettagli ma credo sia abbastanza soggettivo e gli stessi movimenti su un’altra persona magari non funzionano.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.