Quando ti dicono che partecipano a Temptation Island per mettersi in discussione.

Ah che bello. Finalmente è scoppiata l’estate, il caldo, il sole splende, abbiamo affrontato più o meno tutti quanti la tanto temuta prova costume, mangiato il solito Magnum che, mannaggia all’Algida, è diventato sempre più microscopico ed è arrivata sui nostri schermi l’ultima stagione del Trono di Spade.

Ah no. Per quello bisogna aspettare il 2019.

Beh, ma non preoccupatevi. Il palinsesto estivo dell tv italiana tra giugno e agosto raggiunge apici di eccellenza nell’ambito del trash e dei cosiddetti programmi spazzatura che credo siano difficilmente superabili.

Per esempio, da qualche anno a questa parte dalle costole di Uomini e Donne, storico programma di quella vecchia volpe di Maria De Filippi, è nato Temptation Island.

Devo tradurre? Ma sssi, va, per sicurezza lo faccio. Il mio inglese è approssimativo quanto il mio essere, ma in questo caso non mi dovrò avvalere del traduttore di Google.

Tempation Island=L’Isola della Tentazione.

Premetto immediatamente, per chi non mi conoscesse ancora, che non amo atteggiarmi a “radical chic” o come cavolo si dice. Nel senso. Non sono certo una che disdegna la televisione, che nemmeno la accende o che guarda solo documentari e programmi di storia. In realtà i documentari non li reggo più e di storia ne ho studiata fin troppa al Liceo e all’Università, quindi sono in pausa di riflessione, da almeno dodici anni. Per la cronaca, sto ancora riflettendo.

Comunque.

A me la tv trash non dispiace: mi fa ridere e mi dà un sacco di materiale per il blog, per dirne una. Trovo inoltre che Maria De Filippi sia una donna intelligentissima e una presentatrice formidabile; ho seguito per anni Uomini e Donne e Amici e lo confesso, qualche volta mi è capitato anche di sciropparmi Barbara D’Urso…ma ovviamente la detesto, non fraintendete.

Quindi, non potevo certo esimermi dal diventare spettatrice approssimativa di questa nuova creatura “Mariadefilippesca”, anche se devo specificare di aver retto soltanto qualcosa come tre puntate…il trash, a mio modestissimo parere, deve essere supportato da un minimo di sostanza, altrimenti non fa più nemmeno ridere.

Detto questo, per i non amanti del genere, facciamo subito un breve riassunto dell’idea che sta alla base di Temptation-come-si-chiama.

Ci sono sei coppie, tra cui diversi elementi che hanno per l’appunto coronato il loro sogno d’amore sotto il vigile occhio di Maria De Filippi e della telecamera di Uomini e Donne. Si tratta sia di fidanzati di vecchia data, con magari una convivenza in atto, sia di piccioncini freschi freschi e super-innamorati, con alle spalle appena due-tre mesi di conoscenza.

Ovviamente, inutile specificarlo, sono tutti, e dico, TUTTI fighissimi. I ragazzi generalmente esibiscono fisici palestrati, capelli cotonati e barbetta d’ordinanza…dimentico qualcosa?

Ah, si, certo.

Tatuaggi come se piovesse, possibilmente in corrispondenza di bicipiti, tricipiti e polpaccio dal muscolo guizzante.

Peli?

Non scherziamo. Sono più depilati loro delle modelle di Victoria’s Secret.

Le ragazze idem: capelli lunghi e incredibilmente lucenti, visi d’angelo, tette spesso rifatte, culi perfetti e nemmeno un grammo di cellulite. Le più dichiarano di avere il metabolismo veloce. Il mio non era veloce neanche quando avevo 12 anni ma va beh, lasciamo perdere.

Arriviamo al dunque: tutte queste coppie apparentemente stra-innamorate e felici partecipano a Temptation Island e accettano di passare qualche settimana in un villaggio vacanze sul mare. Il fatto è che i fidanzati vengono separati dalle rispettive fidanzate e confinati in appartamenti divisi da quella che credo sia una manciata di chilometri. Qui viene il bello: ai ragazzi vengono appioppate delle strafighe da paura, o meglio, delle tentatrici, maliarde corteggiatrici esperte nell’arte della seduzione. Di contro, le ragazze vivranno a stretto contatto con aitanti fotocopie dei propri fidanzati, ovvero ulteriori maschioni palestrati, barbettati e tatuati.

La domanda è: perché???

Risposta: per mettere in discussione il loro rapporto.

Sembra una grandissima stronzata, quindi mi spiego meglio.

Queste giovani coppie vogliono capire la forza dei sentimenti che li legano, vogliono mettersi alla prova, ritrovarsi, rinnovare gli amorosi sentimenti e…

E insomma, sembra ancora una grandissima stronzata. Forse perché lo è?

Poi boh, magari sono io quella strana, ma se mi dicessero che il mio ragazzo dovesse vivere per due-tre settimane in un harem di top model e che del resto sarebbe una cosa positiva metterci alla prova (=vedere se mi cornifica oppure no), beh, sapete che c’é?

C’è che col cazzo che mi metto alla prova. Non proviamo proprio un bel niente. Viva l’incertezza. 

Dovete sapere poi che questi disgraziati, una volta separati, ogni sera vengono sottoposti a una tortura di crudeltà inaudita: in pratica ogni fidanzato vede il video della rispettiva fidanzata (e viceversa) che flirta con il corteggiatore (o la corteggiatrice) di turno. E con flirtare intendo tutto ciò che può sottintendere questo termine: abbracci, carezze, grattini, sbaciucchiamenti vari, sguardi infuocati e via dicendo.

Cioè, per capirci: tu stai lì, il presentatore ti dice che ci sarebbe una clip da visionare perchè “E’ SUCCESSO QUALCOSA”. Già solo con queste tre parole mi verrebbe un ictus. Poi ti schiaffano in mano un I-Pad e scorrono veloci le immagini del tuo fidanzato che molto tranquillamente appoggia la mano sulla coscia di Miss Mondo 2018 e la fa scorrere fino al ginocchio, fissandola con occhi da triglia.

Ma questa roba non dovrebbe essere illegale?

Le ragazze solitamente reagiscono con estrema signorilità: tante lacrime, qualche gemito, frasi sconnesse e conclusioni stentate tipo: “Vediamo dove arriva”.

Vediamo dove arriva? Ma perché, arrivare con la mano alla coscia di un’altra non è già arrivare abbastanza? Quali altri traguardi si possono desiderare?

Nessuna che si metta a urlare, scaraventi l’I-Pad sulla sabbia e corra a prendere a legnate l’ormai ex-fidanzato.

I maschietti invece fanno onore alla propria reputazione: occhieggiano il video della fidanzata che amoreggia con un gorilla qualsiasi, sospirano lievemente, si aggiustano il ciuffo e pronunciano qualche monosillabo. Dopo due minuti di orologio ritornano in uno stato comatoso, dal quale li risveglia la visione del culo (accuratamente scoperto) della corteggiatrice del momento.

Che carattere! Che personalità!

Ebbene, al termine di questo circo almeno 4 delle 6 coppie si sfanculano con valanghe di parolacce e qualche manrovescio ben assestato…ah no, scusate.

Scherzavo.

Difatti, come se nulla fosse, avviene un piccolo confronto durante il quale in sostanza la fidanzata piange e sussurra qualcosa di idiota come “Sei uno stronzo”, il fidanzato la guarda contrito e mormora qualche parola di scusa (scusa? Scusa???), seguita da un “Però anche tu non ti sei comportata da santarellina”; dopo questi numerosi attestati di stima reciproca, i due si abbracciano e vissero felici e cornut…ehm, contenti.

Non male, eh?

Però si sono messi in discussione, capito? Almeno non avranno quel rimpianto.

Per quanto mi riguarda, lo ripeto, da autentica cavernicola quale sono, faccio parte del partito “meno so, meglio sto”, e poi che cazzo vuol dire la frase “mettere in discussione il proprio rapporto?” Che c’è una crisi?

Beh, in quel caso non mi pare una idea geniale fomentare la crisi spedendo il tuo ragazzo in piscina con la fottuta sosia di Angelina Jolie. Tantomeno sdraiarsi sul bagnasciuga con il fottuto sosia di David Beckham.

O forse questi ragazzi, guarda caso giovani e belli, partecipano alla trasmissione solo per andare in tv, avere visibilità, guadagnare qualche soldo extra, diventare celeberrimi e l’unica cosa che devono mettere in discussione è il contenuto del proprio portafogli?

Ma no, che idea balzana.

Piuttosto vorrei sentire i vostri commenti e anzi, nel caso non abbiate mai visto la trasmissione, eccovi una clip, giusto per farvi un’idea…attenzione alla coppia Georgette-Davide! Poi mi direte!

 

 

 

 

7 pensieri su “Quando ti dicono che partecipano a Temptation Island per mettersi in discussione.

  1. Ahahah ma è trashissimo! Avevo visto un programma simile inglese, ma devo dire che il trash italiano è superato solo dal trash spagnolo. Detto questo, ho la TV collegata solo a Netflix quindi non potrò scoprire il seguito di queste storie di scoppiati!!!

    Piace a 1 persona

  2. Non avevo mai visto questo programma,ma sapevo di cosa parlasse perché ne parla chiunque…quello che non sapevo è che:TORNANO INSIEME???Ma davvero???

    Non posso crederci neppure se è finzione, se il mio compagno prova anche solo a sfiorare la coscia di un altro… La vendetta sarà lunga,dura e implacabile

    Sono strana io forse???

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.