Come andare a Salisburgo in vacanza e finire al pronto soccorso

Nell’ultimo post vi avevo salutato annunciando il mio viaggio on the road, che non partiva esattamente con quelle che io definisco ottime premesse: il cellulare del mio fidanzato defunto per inspiegabili ragioni, una gomma della macchina da cambiare, la stampante che stampava biglietti sbiaditi, le mestruazioni, eccetera eccetera. In realtà, nonostante i poco incoraggianti presagi, è andato tutto bene…a parte il giorno che sono finita … Continua a leggere Come andare a Salisburgo in vacanza e finire al pronto soccorso

Buttati, chiamalo tu, forse è timido e altre boiate consigliate dalle amiche alle amiche

“Ma sì, buttati! Cos’hai da perdere?” “Chiamalo tu! Ormai i ruoli si sono capovolti, le donne corteggiano quanto e più degli uomini!” “Forse è timido. Dagli un’altra possibilità!” Va beh, l’avrete capito: oggi si parla delle classiche frasi che le amiche solitamente pronunciano davanti a un bicchiere di vino e con le quali cercano di convincere le altre amiche che, tutto sommato, forse l’uomo che … Continua a leggere Buttati, chiamalo tu, forse è timido e altre boiate consigliate dalle amiche alle amiche

Cronaca Vera, la rivista che ci svela i “misteri del sesso” (e non solo quelli)

Su suggerimento di Ilaria Piccinin, la creatrice del brand Artigianato Maleducato, qualche giorno fa ho effettuato l’ennesima capatina in edicola per acquistare una rivista di cui ignoravo completamente l’esistenza (e da oggi in poi continuerò a vivere come se non l’avessi mai conosciuta). Sto parlando di “Cronaca Vera”: 46 pagine fitte fitte di fatti, attualità e particolari rubriche che devo ammettere mi hanno ispirata parecchio. Ma … Continua a leggere Cronaca Vera, la rivista che ci svela i “misteri del sesso” (e non solo quelli)

Le tribolazioni dell’estate ovvero ascelle pezzate e non solo

Fa caldo, si sa, e se non si sa ve lo dice Studio Aperto e vi dà anche consigli geniali per combattere l’afa…tipo non andare a fare la spesa a piedi alle due del pomeriggio dopo aver mangiato mezza teglia di melanzane alla parmigiana e cose del genere. Quindi fa caldo, e mentre a fine maggio tutti (me compresa) rompevamo il cazzo perché l’estate non … Continua a leggere Le tribolazioni dell’estate ovvero ascelle pezzate e non solo

Cose che ho capito sfogliando “Chi” (a parte che sono schifosamente povera)

Dopo l’esperimento del Cioè ho deciso di dilettarvi con un’altra lettura approssimativa. Per questo motivo ieri sono andata in edicola e ho fatto un affarone, acquistando due riviste al prezzo di due (dato che il totale di 2.90 non mi pare così vantaggioso e non c’era nemmeno in regalo il solito astuccetto da mare porta-assorbenti o l’immancabile pareo copri-cellulite giungla-style). Sfogliare i giornali è una cosa … Continua a leggere Cose che ho capito sfogliando “Chi” (a parte che sono schifosamente povera)