Quando Alain Delon mollò Romy Schneider con un bigliettino

Per le affezionate seguaci di Sex and the City, me compresa, l’essere scaricate con un biglietto non avrà certo il sapore di una novità: cfr. la celeberrima puntata in cui Carrie scopre che il suo boyfriend Berger l’ha mollata con un post-it attaccato al frigorifero…o forse allo schermo del computer, non ricordo bene, anyway volevo dire che ora conosco la storia e credo fermamente che … Continua a leggere Quando Alain Delon mollò Romy Schneider con un bigliettino

La gravidanza approssimativa: gioie e dolori del secondo trimestre

Come già avevo spiegato in un precedente post sono piuttosto incinta e sto affrontando il sesto mese di gravidanza, l’ultimo del secondo trimestre. Le cose sono sensibilmente migliorate, e per fortuna, perché nove mesi di nausee non sarebbero stati graditi. In compenso sono subentrati altri simpatici aspetti conseguenti al mio stato che adesso vi racconterò con dovizia di particolari. La fame Una volta sparite le … Continua a leggere La gravidanza approssimativa: gioie e dolori del secondo trimestre

Maria Callas che il triangolo no, non l’aveva considerato

Da grande appassionata di triangoli amorosi (vedasi a proposito i precedenti post su Brenda, Dylan, Kelly e Rossellini, Magnani, Bergman), non potevo certo esimermi dal trattare l’ennesima, celebre triangolazione: quella che vede come protagonisti la divina Maria Callas, l’armatore Aristotele Onassis e l’ex first-lady Jackie Kennedy. Partiamo dalla sublime, eccelsa Maria. Un po’ come la maggior parte dei grandi artisti la celebre soprano ha avuto … Continua a leggere Maria Callas che il triangolo no, non l’aveva considerato

Charles Bukowski, quello che scriveva poesie per portarsi a letto le ragazze

Oggi parliamo di Charles Bukowski, scrittore poeta e alcolista di professione del quale è possibile non abbiate mai letto nulla, ma è impossibile non vi sia capitato di imbattervi in qualche post su Instagram o Facebook dove, che so, l’ennesimo sfigato/a di turno che vuole comunicare qualcosa a qualcuno con cui ha avuto un qui pro quo ti piazza l’aforisma bukowskiano ad hoc, giusto per … Continua a leggere Charles Bukowski, quello che scriveva poesie per portarsi a letto le ragazze

La gravidanza approssimativa: gioie e dolori dei primi tre mesi

Ebbene sì, sono incinta. Qualche attento lettore forse ricorderà che ero arci-sicura di non volere figli per diversi motivi che non ho voglia di spiegare e poi niente, è successo che ho cambiato idea, alla faccia della coerenza che comunque credo sia ampiamente sopravvalutata. Oggi quindi, dall’alto del mio pancino di circa 14 settimane, vi racconterò le gioie e i dolori (più dolori che gioie … Continua a leggere La gravidanza approssimativa: gioie e dolori dei primi tre mesi