Brooke Logan e Ridge Forrester, ovvero la love story più approssimativa del piccolo schermo

Ciao a tutti e a tutte! Oggi riprendo la mia rubrica preferita, ovvero quella intitolata “Amori approssimativi”! In genere la utilizzo per rivisitare le storie d’amore immortalate dalla letteratura classica o dal mito (vedi Elena e Paride, Dante e Beatrice, vedi…e insomma, andatevele a cercare). Tuttavia oggi mi sento più approssimativa del solito, quindi mi butterò su qualcosa di diverso, e assai più profano: infatti … Continua a leggere Brooke Logan e Ridge Forrester, ovvero la love story più approssimativa del piccolo schermo

Via col Vento ovvero come prendere continuamente merda dagli uomini senza battere ciglio

Ah, il magico periodo delle feste! Quello in cui accendi la tv e ti si para dinanzi Alessandra Martinez con la scodella di capelli in testa che fa credere a Romualdo di essere diventato improvvisamente gay. Quello in cui qualsiasi canale trasmette film melensi, dove le famiglie si riconciliano perché è Natale, chi è single trova l’amore perché è Natale e chi ha divorziato si risposa, … Continua a leggere Via col Vento ovvero come prendere continuamente merda dagli uomini senza battere ciglio

Cronaca di un casino annunciato, ovvero la storia di Elena e Paride

Ormai siamo agli sgoccioli: tra due giorni è Natale e il mio regalo per voi è un’altra storia di amore approssimativo, ovvero quella fra Elena e Paride. In realtà ero indecisa se intitolare questo post “Tutta colpa di una mela” o anche “Meglio non tradire tuo marito, soprattutto se è il re di Sparta”. Poi ho deciso di ispirarmi ad uno dei miei scrittori preferiti, … Continua a leggere Cronaca di un casino annunciato, ovvero la storia di Elena e Paride

Uccelli di Rovo, ovvero l’insostenibile pesantezza di Padre Ralph

Uccelli di Rovo: che mi dite, ragazze, lo avete letto tutte quante? Beh, se non lo avete letto di sicuro avrete visto il film, una fiction a puntate risalente al lontano 1983, interpretata dai bellissimi e affascinantissimi Richard Chamberlain (Padre Ralph) e Rachel Ward (Maggie Cleary). Il romanzo è stato scritto da una certa Colleen Mc Cullough, della quale nulla so a parte il fatto … Continua a leggere Uccelli di Rovo, ovvero l’insostenibile pesantezza di Padre Ralph

Perché Anna Karenina è uno dei miei romanzi preferiti, nonostante i capitoli su Levin

Io sono una avida lettrice, e in passato lo sono stata ancora di più. In particolare, durante il periodo dell’adolescenza, che per me è stato abbastanza devastante (ma ne parlerò in uno dei prossimi post), mi ero dedicata alla lettura matta e disperatissima di tutti i classici dell’800. Oddio, non vorrei fare troppo l’intellettuale: sappiate che insieme a quelli divoravo anche i romanzi di Danielle … Continua a leggere Perché Anna Karenina è uno dei miei romanzi preferiti, nonostante i capitoli su Levin