Psycho-Caravaggio

Ebbene sì, cari fans approssimativi, oggi parliamo di quel geniaccio di Caravaggio, che credo (e spero) proprio non abbia bisogno di presentazioni. Per quanto mi riguarda in storia dell’arte purtroppo sono un’ignorantona, e le due o tre nozioni sparse che ricordo le devo più che altro al buon Alberto Angela che allo studio personale ma insomma, se sopravvivo anche a quest’annus scolasticus horribilis magari rimedierò. … Continua a leggere Psycho-Caravaggio

Lou Von Salomè, la rubacuori di fine Ottocento

Come facilmente intuibile dal titolo del post, oggi si parla di Lou Von Salomè. Probabilmente non l’avete mai sentita nominare, e nemmeno io fino a qualche settimana fa quando casualmente, durante le mie ricerche fancazziste su Google (tipo cosa fare quando metti troppo sale nel risotto e a proposito, immergerci una patata non funziona), mi sono imbattuta nella figura di questa donna affascinante che ha … Continua a leggere Lou Von Salomè, la rubacuori di fine Ottocento

Cinquanta sfumature di Bridgerton

Da divoratrice professionista di serie-tv, film&affini non potevo certo esimermi dallo scrivere un post sul prodotto Netflix più glam del momento, ovvero Bridgerton. In realtà l’avevo adocchiato già da qualche settimana, ma la spinta finale è arrivata grazie all’amica blogger Gabriella (a proposito, smettetela di usare scontrini vecchi o volantini delle pizzerie sotto casa come segnalibri e date un’occhiata a quelli cuciti a mano da … Continua a leggere Cinquanta sfumature di Bridgerton

Cane, amore e fantasia…e wurstel

Adesso dirò una roba impopolare, ma prima di indignarvi fate uno sforzo e continuate a leggere. Allora, la cosa è questa: a me gli animali non piacciono. Cioè, non è che non mi piacciano: mi piacciono, ma tenerli in casa è una gran rottura di palle, o almeno, lo è per la sottoscritta. Che io ricordi anche da piccola non ero granché affascinata da gatti, … Continua a leggere Cane, amore e fantasia…e wurstel