La Divina Commedia Approssimativa, canto XVIII: in un mare di merda

Non so se lo ricordate e se non lo ricordate ve lo ricordo io (cit. Franca Leosini): nell’ultimo canto approssimativo Dante era dovuto salire in groppa a Gerione, l’ennesimo mostro puzzolente dotato di ali, per arrivare fino all’ottavo cerchio, conosciuto anche con il nome di Malebolge…sì, lo so, solo a sentirlo vi vien voglia piuttosto di telefonare ad Albano e discutere con lui della pandemia. … Continua a leggere La Divina Commedia Approssimativa, canto XVIII: in un mare di merda

La Divina Commedia Approssimativa, Inferno, Canto III: Caronte e le rispostacce di Virgilio.

Come promesso, dopo aver raccontato la scorsa settimana la vita spericolata di Benvenuto Cellini, riprendiamo la rubrica La Divina Commedia Approssimativa, saltando a piè pari il secondo canto perché due palle: Dante, persuaso da Virgilio a intraprendere un faticosissimo trekking per arrivare fino in Paradiso, comincia ad avere dubbi. Si guarda un po’ intorno e fermate dell’autobus non ce ne sono, di taxi nemmeno l’ombra…vuoi … Continua a leggere La Divina Commedia Approssimativa, Inferno, Canto III: Caronte e le rispostacce di Virgilio.

La Divina Commedia Approssimativa, Inferno, canto I: la cazzo di selva oscura

Oggi sono lieta di annunciare la nuova rubrica del blog: la Divina Commedia Approssimativa. Una rubrica per chi, come la sottoscritta, ha tribolato non poco sui sudati canti del Sommo Poema, smadonnando ogni volta che non capiva il significato di una parola, andava a leggere la nota corrispondente e si ritrovava davanti un saggio critico-a-tratti-enciclopedico lungo quanto la Commedia stessa. Così mi sono riproposta l’ambizioso … Continua a leggere La Divina Commedia Approssimativa, Inferno, canto I: la cazzo di selva oscura