Sopravvivere al Natale da vera SIGNORA, grazie al pigiama, un libro e i nipoti

Per me il Natale=pigiama. E da qui non si scappa. Ogni 24 dicembre verso le 11 del mattino prendo il pullman che parte da Cagliari in direzione del mio micro-paesello d’origine (pullman, esatto: non posseggo una macchina per ovvie ragioni). Dopo la bellezza di circa tre ore/tre ore e mezza arrivo in uno degli altrettanto piccoli paesi limitrofi al mio, ovvero Cardedu. Qui è in … Continua a leggere Sopravvivere al Natale da vera SIGNORA, grazie al pigiama, un libro e i nipoti

Quando ho trasformato il Natale in un bussiness ma sono rimasta povera lo stesso

Io non è che vada pazza per il Natale, ma nemmeno dico che lo detesto, perché in effetti non lo detesto. Premetto che non sono religiosa, e anche se ormai si parla di una festa che da un pezzo ha perso gran parte del suo significato originale, trovo che amarlo alla follia e festeggiarlo come se fosse un giorno speciale sarebbe da parte mia abbastanza … Continua a leggere Quando ho trasformato il Natale in un bussiness ma sono rimasta povera lo stesso